Merci in ADR

IN-ADR-futura-trasporti

[MERCI IN ADR]

TRASPORTO SU STRADA DI MERCI PERICOLOSE
(ADR ED. 2017)

TRASPORTO MERCI IN ADR CON MEZZI OMOLOGATI ADR ED A NORMA EURO6

Bisogna tener presente che quando si trasportano merci pericolose sui colli devono essere riportati in modo leggibile ed indelebile diversi fattori, come il numero di identificazione della merce preceduto dalle lettere “UN”, con le dimensioni specifiche che ora non riportiamo, a norma di legge. Un’etichetta, a forma di quadrato, propria della classe ADR a cui appartiene la materia pericolosa che si sta trasportando, etichette secondarie oltre questa principale quando la merce presente altre pericolosità rispetto alla specifica classe di appartenenza ed infine Ii classico marchio di pericolo per l’ambiente. Sempre la normativa prevede in oltre che ci siano specifici equipaggamenti ed equipaggiamenti supplementari per certe classi che ora per brevità non riportiamo.
Gli autisti della Fuitura trasporti Srl che effettuano trasporto di merci pericolose in colli sono dotati del Certificato di Formazione Professionale (Patentino A.D.R.) ad eccezione dei trasporti effettuati in regime di esenzione secondo 1.1.3. Di seguito i casi di esenzione: trasporto di merci pericolose in quantità limitata secondo il Capitolo 3.4 dell'ADR.; trasporto di merci pericolose in esenzione parziale secondo 1.1.3.6 dell'ADR;
trasporto di merci pericolose in quantità esenti secondo il Capitolo 3.5 dell'ADR;

Ricordiamo inoltre che affinché un imballaggio sia consono al trasporto di merci pericolose è necessario che soddisfi una precisa serie di requisiti di resistenza e di solidità. Proprio per questo motivo gli imballaggi per il trasporto di merci pericolose vengono sottoposti a tutta una serie di prove che solo qualora vengano tutte superate come previsto da regolamento, consentono l’omologazione dello stesso a questo tipo di trasporto. Sempre la legge prevede che Sul documento di trasporto di merci pericolose spedite in regime ADR, siano riportate le seguenti indicazioni: il numero ONU preceduto dalle lettere “UN”, la designazione precisa del trasporto, l'etichetta di pericolo, numero e descrizione dei colli; quantità totale espressa per ogni tipologia di merce pericolosa che abbia un differente numero ONU, dati dello speditore e dati destinatario ed infine, quando richiesta, la dicitura "PERICOLOSO PER L'AMBIENTE".

L’articolo 168 del nuovo codice della strada disciplina il trasporto su strada di prodotti pericolosi con le relative sanzioni. Lo stesso articolo prevede, oltre alla sanzione pecuniaria amministrativa, anche sanzioni accessorie della sospensione della carta di circolazione e della sospensione della patente di guida per un periodo che va da due a sei mesi. In caso di reitero ne consegue anche la sanzione accessoria con la confisca amministrativa del veicolo.